Secondo me

Secondo me ospita questa settimana una situazione il mantenimento dell’ex coniuge.
Molti sono le persone che abbiamo sentito che hanno problemi di divorzio e separazione. La voce quasi unanime è quella che gli vede coinvolti nel pagare cifre elevate per mantenimento sia all’ex coniuge sia ai figli. E questi “poveri” signori si trovano ad affrontare una vita piena di difficoltà proprio per l’eccessivo assegno che devono corrispondere all’ex coniuge mensilmente. Alcuni di questi intervistati afferma che la controparte (se vogliamo chiamarla così) ha anche dei soldi investiti in titoli cartacei e qualcuna fa anche dei lavoretti e che quindi potrebbero permettersi di condurre una buona vita anche senza l’assegno. Pochi, ma qualcuno afferma anche di essere stati messi alle corde con azioni giudiziarie su fatti totalmente inventati dalla donna. Naturalmente affermano anche che per i figli non c’è problemi per aiutarli e mantenerli. Per l’ex moglie il discorso è diverso il matrimonio finisce ma continua a livello economico impedendo di potersi fare una nuova vita per l’uomo con un nuovo partner.
In molte nazioni il mantenimento all’ex coniuge non c’è . Finito il matrimonio ognuno prende la sua strada. Poi si è capito che ogni “pratica” è diversa e che i giudici sono diversi e come spesso accade un caso simile viene visto in ottica diversa. ( per sdrammatizzare un pò come nel calcio chi dà rigore e chi no sulla stessa dinamica di azione)
Per concludere prima di decidere ci dovrebbero essere obbligatoriamente sul tavolo del giudice gli accertamenti della guardia di finanza delle due parti ed osservare attentamente le entrate,le uscite, gli investimenti, le somme dei conti correnti, eventuali case di proprietà ecc, e naturalmente la dichiarazione dei redditi. Sembra di capire dalle storie dell’intervistati che tale accertamento della GdF non è richiesto in tutte le pratiche.
Concludendo il nostro intervento ci auspichiamo che anche nella nostra nazione quando una storia termina tra due persone termini in tutto e che la storia non continui obbligatoriamente nel far versare i soldi all’ex coniuge mentre per i figli nati nel rapporto devono essere aiutati e mantenuti dai due genitori.
Livorno, articolo pubblicato il 28 Settembre 2020

Bozza automatica 14










RIPRODUZIONE RISERVATA il Gazzettino di Livorno
leggi e diffondi #ilgazzettinodilivorno.com il Gazzettino di Livorno punto com
Quotidiano indipendente




Contatore utenti connessi