Rugby, C1. Scatta domenica il campionato. Lions Amaranto Livorno puntano in alto.

0
95
Palla Rugby




Rugby, C1. Scatta domenica il campionato. Lions Amaranto Livorno puntano in alto.
Non è facile parlare di rugby giocato pochi giorni dopo quel tragico martedì 2 ottobre, quando Oduware Imafidon, a neppure 21 anni, ha lasciato la vita terrena ed ha passato la palla ai suoi tanti amici. ‘Odu’, come noto, era un giocatore dei Lions Livorno e l’anno scorso, in C1, nel suo debutto nel mondo seniores, aveva giocato, con la maglia amaranto, un campionato ricchissimo di contenuti. Questa estate ‘Odu’ era stato girato in prestito al Livorno Rugby, pronto per esordire in B. I campionati di B e C1 scattano in questa seconda domenica del mese di ottobre alle 15,30. I Lions, che anche nella nuova annata sono inseriti nella poule 1, girone F di C1 (raggruppamento con sole squadre toscane) non scenderanno in campo: in ogni giornata è previsto, per le sette formazioni inserite nel girone, un turno di riposo e – guarda caso – lo stop, ai ragazzi di Giampaolo Brancoli, tocca in questa prima giornata

I Lions cominceranno le fatiche ufficiali solo il 21, quando renderanno visita al Cus Pisa, la squadra che, a sua volta, questa domenica, gioca sul difficile terreno del Piombino. Sulla carta proprio il Piombino rappresenta la più attrezzata rivale per i Lions nella lotta per la prima piazza, l’unica che consegna il passaggio alla finale promozione (la prima della poule 1 incrocerà le armi nello spareggio con la prima della poule 2 del girone F, composta da cinque squadre sarde). In questo primo turno sono in programma anche Cavalieri Prato/Sesto cadetti-Cecina e US Firenze-Elba. Cecina (che, almeno inizialmente, figurerà con 4 punti di penalizzazione) ed Elba possono diventare, nella lotta al vertice, pericolose mine vaganti. Per tutte le formazioni che puntano in alto sono ‘vietate distrazioni’: ogni passo falso potrebbe essere pagato a caro prezzo. Pochissimi gli esami di riparazione. I Lions intanto proseguono la preparazione. Nell’ultimo fine settimana di settembre, la squadra ha effettuato una sorta di ritiro-trekking all’isola d’Elba. La squadra amaranto è compatta e valida per la categoria: il mirino è puntato su quella serie B lasciata – non senza una buona dose di sfortuna – nel 2011.



leggi e diffondi #ilgazzettinodilivorno.com il Gazzettino di Livorno punto com
letture ieri 09 Ottobre 2018 numero 5102 Letture mese Settembre 2018 174.631