Uncategorized

Rugby di B: Livorno; la situazione

Rugby di B: Livorno; la situazione

E’ in programma questa domenica alle 14,30 il recupero dell’undicesima giornata di serie B, raggruppamento 2, fra Reno Bologna e Cus Perugia (arbitro Boraso di Rovigo). L’incontro, che oppone due delle migliori formazioni del girone, è importantissimo nella lotta al vertice, ma potrebbe avere riflessi, sia pur indiretti, anche nella battaglia della bassa classifica. Come noto, al termine della regular season, le prime due disputeranno i playoff promozione, mentre le ultime due scenderanno in C. Se il Cus Perugia (attualmente secondo) espugna il campo dei felsinei, si crea una frattura fra le prime due e le inseguitrici e, salvo colpi di scena, si chiude il discorso relativo all’accesso alla fase promozione. A quel punto per tante squadre della fascia centrale della graduatoria sarebbe ‘dura’ trovare feroci stimoli nelle gare da giocare contro le pericolanti. Se invece, nel recupero, vince il Reno, si accenderebbe ancor più la bagarre, con cinque formazioni in lizza per un posto al sole. Questa è l’attuale situazione in classifica: Bologna’28 61 p.; Cus Perugia* 56; Parma’31 53; Reno Bologna* 49; Modena 47; Romagna 43; Am. Parma 33; Florentia 32; Livorno 22; Jesi 17; Vasari Arezzo 13; Viterbo 12. *Cus Perugia e Reno una partita in meno. Il torneo di B – a parte il recupero di cui sopra – osserva, questa domenica, una nuova pausa, in omaggio al quarto (e penultimo) impegno dell’Italia nel ‘Sei Nazioni’. Alla ripresa del campionato, il 19 marzo, il Livorno Rugby ospiterà la capolista Bologna’28. Un incontro duro per i labronici, che però anche domenica scorsa hanno confermato come sul campo amico ‘Montano’ sappiano esaltarsi e rendere al massimo. I biancoverdi hanno ancora il serbatoio delle energie pieno. Insomma anche al cospetto di una formazione decisamente quotata, Bertini e compagni sono intenzionati a ‘combattere’ per un risultato positivo: il pronostico del match non è chiuso a doppia mandata. I biancoverdi sono quart’ultimi e nelle restanti sette giornate giocheranno per ben quattro volte in casa. Il calendario non è impossibile. In successione, fino al 7 maggio (l’unica nuova interruzione è prevista la domenica di Pasqua, il 16 aprile), i ragazzi di Borsato se la vedranno in casa con il Bologna’28, in trasferta con il Viterbo, in casa con l’Amatori Parma, in trasferta con il Reno Bologna, in casa con il Romagna, in trasferta con il Vasari Arezzo e in casa con il Florentia. Un’occhiata alle dirette concorrenti della zona calda della graduatoria: il 19 marzo Jesi ospiterà il Romagna, il Viterbo giocherà a Modena, mentre il Vasari Arezzo renderà visita al Reno Bologna. In proiezione salvezza, la situazione, per i biancoverdi, è abbastanza serena.