è Rugby; C regionale. Fulgida Etruschi Livorno gioca domenica a Pontedera

è Rugby; C regionale. Fulgida Etruschi Livorno gioca domenica a Pontedera

Ripetendosi sugli alti livelli espressi nell’ultima partita di campionato – che risale allo scorso 5 marzo -, la Fulgida Etruschi Livorno può centrare il suo primo successo esterno della stagione. La formazione verde-amaranto, questa domenica (ore 15,30), nel quadro della 14° giornata (5° di ritorno) della C regionale (o C2 che dir si voglia), raggruppamento 1, se la vedrà in trasferta con il Bellaria Pontedera. All’andata, i labronici vinsero 5-0: a decidere il match una meta del mediano Perciavalle, al 10′ della ripresa. Dopo quella gara, giocata lo scorso 6 novembre, tanta acqua è passata sotto i ponti. Le due formazioni che pure continuano a figurare nella parte bassa della classifica, sono segnalate in crescita. La Fulgida ha dimostrato nella gara vinta il 5 marzo con i Medicei Firenze ‘C’ di avere mezzi importanti per la categoria. Nonostante l’assenza dell’infortunato Francesco Consani, i labronici possono, a Pontedera, dettar legge in mischia. Il Bellaria è squadra giovane e frizzante, ma non conta su un pacchetto particolarmente solido. Il campo pontederese, dalle ampie dimensioni, potrebbe agevolare il compito dei padroni di casa nel tenere vivo il pallone con azioni al largo. La Fulgida, abituata a gare dal punteggio basso, dovrà cercare di sfruttare al massimo le occasioni propizie (all’andata, invece, la netta supremazia territoriale non fu finalizzata a dovere) e dovrà difendere con efficacia (il mestiere agli elementi più navigati nella categoria, non manca…). Il Bellaria, che sta scontando 4 punti di penalizzazione, vanta, rispetto ai livornesi, 4 lunghezze di margine (19 contro 15). La compagine pontederese ha giocato 12 partite (11 quelle dei labronici, che in questo girone di ritorno hanno già osservato il loro turno di riposo). Insomma, con una vittoria la Fulgida potrebbe o affiancare o addirittura sorpassare il Bellaria. In graduatoria, ‘schiacciata’ fra Bellaria e Fulgida, a quota 17 (e 11 partite giocate) figura il Gispi Prato, che questa domenica ospita la capolista Rufus San Vincenzo. I labronici allenati da Daniele Conflitto sono attualmente penultimi, ma se sapranno vincere a Pontedera, potrebbero scalare posizioni. Il tutto in vista di una serie di gare tutt’altro che impossibili. Durante le tre settimane di sosta, i verde-amaranto si sono allenati con continuità, consapevoli che solo con un serio lavoro nel corso delle sedute è possibile migliorare la qualità delle proprie giocate.