Serie A, lo stop è un rischio concreto: si decide a metà aprile

Serie A, lo stop è un rischio concreto: si decide a metà aprile
Le ipotesi: scudetto non assegnato e campionato 2020/21 a 22 squadre
L’Assemblea di Lega andata in scena ieri, in modalità virtuale quindi conference call, ha rivelato una volta in più la spaccatura all’interno delle squadre di Serie A.
L’ipotesi che sta sempre più crescendo, si orienta sul fatto che il campionato 2019/20 debba considerarsi finito per pensare direttamente alla prossima stagione . Una decisione che andrà presa intorno a metà aprile.
Tale ipotesi farebbe riprendere gli allenamenti a fine aprile con un piccolo periodo di preparazione di circa 15 giorni con conseguente ripartenza del campionato con una data indicativa del 9 Maggio protraendosi fino a la termine di giugno ricordando che ci sono anche le coppe europee.
Altre ipotesi ci sono come la mancata assegnazione dello scudetto, cristalizzazione delle posizioni della classifica attuale (che farebbe fede anche per le comunicazioni all’Uefa in vista delle coppe della prossima stagione), niente retrocessioni e allargamento della Serie A a 22 squadre facendo così accedere Benevento e Crotone, le prime due della Serie B.
Ma come detto sono ipotesi che circolano e che dobbiamo riportare per cronaca ai nostri lettori
Livorno, articolo pubblicato il 25 Marzo 2020
Bozza automatica 13

il Gazzettino di Livorno Immobiliare

RIPRODUZIONE RISERVATA il Gazzettino di Livorno
leggi e diffondi #ilgazzettinodilivorno.com il Gazzettino di Livorno punto com
Quotidiano indipendente












Contatore utenti connessi