Rugby di B: domenica i Lions Amaranto Livorno rendono visita agli Amatori Valorugby Emilia cadetti

Rugby di B: domenica i Lions Amaranto Livorno rendono visita agli Amatori Valorugby Emilia cadetti
Bozza automatica 5Quello in programma domenica alle 14,30 al Moletolo di Parma contro i locali degli Amatori Valorugby Emilia cadetti è, per i Lions Amaranto Livorno, l’ultimo impegno in senso assoluto del 2019, un anno solare – in ogni caso – bellissimo e ricco di soddisfazioni. Un anno solare caratterizzato dal salto dalla C1 alla B e da un ruolino (per ora) di 11 vittorie – 10 delle quali condite dal bonus-attacco – e 3 sconfitte (una giunta in casa e due – incluso il derby cittadino con il Livorno Rugby – in trasferta). Il 2019 è stato l’anno della consacrazione, nel quale, dopo la meritatissima promozione datata 5 maggio, è giunta la consapevolezza di potersi consolidare nella cadetteria. A Parma, in questo 7° turno del girone 2 di serie B, si confronteranno due squadre solide, con i mezzi per recitare fino a maggio un ruolo da protagonisti. Due formazioni senza grossi assilli di classifica. Sia il Valorugby cadetto, sia i Lions sono tagliati fuori dalla lotta al vertice e sono virtualmente certi della permanenza in categoria. Entrambe sono a metà graduatoria: ottava piazza per gli emiliani, con 11 punti all’attivo (2 vittorie e 4 sconfitte), sesta posizione per i labronici, a quota 14 (3 successi e 3 sconfitte). Entrambe devono ancora osservare il loro turno di riposo: Scardino e compagni effettueranno il loro stop il 22 dicembre, nel quadro dell’ottava giornata. Insomma, dopo la partita del ‘Moletolo’, comincerà per i Lions, in concomitanza con le festività natalizie, una vacanza agonistica lunga 28 giorni. Alla ripresa, il 12 gennaio 2020, sfida interna con la capolista Florentia. Valorugby cadetto – Lions si preannuncia gara equilibrata: come accaduto finora in cinque delle sei partite giocate dagli amaranto, saranno piccoli particolari e – probabilmente – gli episodi degli ultimi minuti a sancire chi merita il successo. Con un’eventuale affermazione, gli amaranto sorpasserebbero in classifica il CUS Siena (i bianconeri sono a quota 15 e sono fermi in questo turno) e potrebbero agganciare lo Jesi (i marchigiani sono quarti a quota 18 e questa domenica ospitano il Florentia). La verità è che – punto più, punto meno – i Lions, potendo giocare in modo sereno, senza pressioni di classifica, possono crescere, acquisire gara dopo gara utilissime esperienze e programmare un futuro ancor più ricco di ‘mete’. Oltre ai giocatori del nucleo storico, quelli che hanno consentito di festeggiare pochi mesi fa la promozione dalla C1 alla B, nella squadra di Giampaolo Brancoli si stanno mettendo in luce anche alcuni giovani, fino a poche settimane fa protagonisti ‘solo’ nei campionati juniores. Il Valorugby cadetto ha di fatto ereditato il titolo di B dall’Amatori Parma. Non sarà del confronto il tallonatore Kevin Tolaini: l’avanti – rugbisticamente nato nelle giovanili dei Lions e da tempo trasferitosi in terra emiliana – si è gravissimamente infortunato alla gamba destra il 27 ottobre scorso in occasione della sfida della seconda giornata, nel match interno con il Livorno Rugby. I Lions dovranno fare a meno, in mischia, di Bernini e Ciapparelli e sui trequarti del lungodegente Campisi. Solo in extremis verrà sciolto il nodo relativo agli eventuali impieghi in prima linea di Bertini e Giusti, non al top per problemi fisici. L’incontro verrà arbitrato dal romano Gabriel Chirnoaga.