Violentata per 24 ore 30enne di Asti si salva grazie ai messaggi su Whatsapp


Violentata per 24 ore 30enne di Asti si salva grazie ai messaggi su Whatsapp

Violentata per 24 ore 30enne di Asti si salva grazie ai messaggi su WhatsappLa polizia è riuscita a localizzarla
Torino, 12 dicembre Una trentenne di Asti è stata legata a una brandina e violentata per 24 ore da due tunisini che sono stati arrestati dalla polizia. La scomparsa della donna era stata denunciata venerdì scorso dal padre. La giovane, rinchiusa in uno scantinato, era riuscita a mandare messaggi di richiesta soccorso via whatsapp a un’amica con il cellulare che aveva nascosto ai suoi aguzzini. La polizia è così riuscita a localizzarla e a liberarla. I due carcerieri, con precedenti per spaccio di droga e con i quali la giovane, ex tossicodipendente, era entrata in contatto, sono stati arrestati con l’accusa di sequestro di persona, violenza sessuale e lesioni. Una terza persona, sempre di origine tunisina è indagata per concorso.