Terremoti violenti nel mondo alle isole Fiji 8.2 Richter in Indonesia 6.9





Terremoti violenti nel mondo alle isole Fiji 8.2 richter in Indonesia 6.9

Terremoto Indonesia, nuova forte scossa di M. 6.9 avvertita anche a Bali: si temono altre vittime
Un nuovo terremoto ha colpito l’Indonesia alle ore 16:56 italiana dopo la forte scossa di M. 6-3 avvertita nella mattinata di oggi. L’epicentro è stato ancora localizzato sull’isola di Lombox, con ipocentro molto superficiale di appena 20 km sotto il livello del mare. La forte scossa è stata avvertita anche a Bali, notissima meta turistica molto ambita anche dagli italiani. Nuove frane si sono registrate, in seguito alla scossa, anche sul monte Rinjani, mentre altri crolli hanno danneggiato gli edifici già duramente colpiti dalle scosse precedenti. Solo alcune settimane fa, una scossa fortissima aveva causato la perdita di 460 vite umane.
Il forte terremoto in Indonesia di M. 6.9 di oggi pomeriggio ha colpito una zona montagnosa, lontana dai centri abitati. L’intensità del sisma è analoga a quella registrata il 5 agosto scorso, che ha messo in ginocchio il paese mandando in frantumi, case, aziende e moschee oltre a causare una strage di vite umane.
L’Indonesia è un arcipelago composto da migliaia di isole collocate nell ‘anello di fuoco’ del Pacifico, dove placche tettoniche si scontrano da secoli e dove si verificano con frequenza eruzioni vulcaniche e scosse sismiche di elevata intensità.

Violento terremoto colpisce le isole Fiji: a livello mondiale è la scossa più forte del 2018. Magnitudo oltre l’ottavo grado, momenti di panico
Violento terremoto colpisce le Fiji: a livello mondiale è la scossa più forte del 2018. Magnitudo oltre l’ottavo grado per una scossa violentissima di terremoto è stata registrata nella zona del Pacifico, ad est dell’Australia, nelle Fiji, alle 02.19 di questa notte, orario locale, con una magnitudo di 8.2 sulla scala Richter. Questa scossa risulta essere la più forte che si sia registrata in questo anno 2018, ed è stata avvertita in Papua Nuova Guinea, Nuova Zelanda, Australia. La profondità è stata di circa 550 km e per questo motivo i danni risultano contenuti

RIPRODUZIONE RISERVATA il Gazzettino di Livorno



leggi e diffondi ilgazzettinodilivorno.com