scossa di terremoto di magnitudo 3.7 Boati a stromboli


sottotitolo titolo titolo titolo titolo titolo titolo sottotitolo titolo titolo titolo titolo

Forte boato scuote Stromboli, escursioni sospese e ansia tra la popolazione. L’Ingv sta diffondendo il seguente comunicato. – Una sequenza molto simile ad esplosioni ha colpito Stromboli per circa 3 minuti consecutivi, mandando in allarme molte persone. L’Ingv, dopo aver analizzato il tracciato sismico, ha spiegato che si è trattato di una tipica sequenza esplosiva, caratterizzata da una serie di boati e seguita da un tremore, durato alcuni minuti. L’evento ha generato un denso pennacchio di cenere che si è velocemente disperso verso il lato Sud del vulcano grazie al vento ma ha anche causato un’abbondante ricaduta di frammenti di roccia. Secondo l’Ingv, inoltre, la sequenza esplosiva non è per forza collegata alla risalita di nuovo magma. Non si tratterebbe poi di un caso isolato, visto che un fenomeno del tutto simile era accaduto ad una settimana di distanza.


Alle 19:04 scossa di terremoto di magnitudo 3.7 nettamente avvertita dalla popolazione in provincia di Rieti. L’epicentro del sisma è Cittareale, l’ipocentro è stato rilevato a 10 km di profondità. Il terremoto è stato localizzato a 41 Km a NW di L’Aquila; a 42 Km a E di Terni; a 46 Km a W di Teramo; a 48 Km a SE di Foligno; a 79 Km a SE di Perugia.
Nel pomeriggio di oggi, giovedì 2 novembre 2017, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato una scossa di terremoto in Abruzzo: alle ore 14:57 sisma di magnitudo 2.3 della scala Richter con epicentro a Tagliacozzo, in provincia dell’Aquila, e ipocentro a 10 km di profondità