RUGBY DI B. DOMENICA SI GIOCA LIVORNO-AREZZO

Forex Ebook Gratis

sottotitolo titolo titolo titolo titolo titolo titolo sottotitolo titolo titolo titolo titolo



L’unica vittoria nelle prime 20 giornate del fanalino di coda Vasari Arezzo risale alla 4° giornata (22 ottobre), al blitz (13-15 il punteggio) compiuto a Cesena, sul terreno del Romagna. Per il resto per gli aretini, solo sconfitte, alcune anche piuttosto nette. Il Vasari è da tempo certo di chiudere la regular season del girone 2 di serie B all’ultimo posto e dunque di giocarsi le carte salvezza nei playout, quando incrocerà le armi con le formazioni ultime negli altri tre gironi. Solo una delle quattro squadre impegnate in tale (sportivamente parlando) ‘drammatica’ appendice scenderà in C. Il Vasari Arezzo, questa domenica (ore 15,30, campo ‘Carlo Montano’), renderà visita al Livorno Rugby, che sta disputando un campionato ben più ricco di ‘mete’ e soddisfazioni. I biancoverdi sono terzi in graduatoria, con 70 punti all’attivo (ruolino di 15 vittorie e 5 sconfitte) e sono intenzionati, in queste restanti due fatiche stagionali, di difendere la terza piazza (4 le lunghezze sul Bologna, che peraltro ha gli scontri diretti sfavorevoli). Per i labronici, il derby toscano con il Vasari rappresenta l’ultima uscita ufficiale della stagione tra le mura amiche. L’ultima partita in senso assoluto dell’annata è prevista domenica 13 maggio, sul campo del Civitavecchia. I biancoverdi, con i loro 10 punti di ritardo dalla seconda forza del torneo (I Medicei Firenze cadetti, che hanno inanellato 13 vittorie nelle ultime 13 gare) non hanno di fatto alcuna possibilità di rientrare in gioco per l’accesso ai playoff promozione. Insomma il salto di categoria è rinviato alle prossime annate. La stagione – ultra positiva – in corso è servita per gettare le basi per un domani ancor più radioso. I giovani e giovanissimi massicciamente inseriti in prima squadra negli ultimi mesi stanno consentendo di aprire un nuovo ciclo. In questo penultima giornata si giocano anche Bologna’28-I Medicei Firenze cadetti e Florentia-Pesaro. Questa la situazione nella parte nobile della classifica: Pesaro 83 p.; I Medicei cadetti 80; Livorno 70; Bologna’28 66. La prima verrà direttamente promossa, la seconda accederà ai playoff promozione con le seconde degli altri tre gironi. Il Livorno Rugby, contro il Vasari ha i mezzi per raccogliere il massimo della posta. All’andata non fu facile assicurarsi il successo (16-28 il punteggio, con l’allungo ospite nel finale), ma era una situazione differente: gli aretini giocarono un match di grande aggressività, perchè all’ultima spiaggia nella lotta per evitare l’ultima piazza. Ora, invece, il Vasari non ha la necessità di raschiare il fondo del barile, ma anzi deve centellinare le energie in vista della decisiva post-season. E poi – siamo realisti – il Livorno Rugby di questo campionato è decisamente più valido della squadra aretina. Insomma, per i biancoverdi, quella di questa prima domenica del mese di maggio può rappresentare la più degna conclusione di una bella avventura: sul ‘Montano’, finora, in 10 gare, solo le due ‘big’ Pesaro e I Medicei Firenze cadetti (entrambe con grande fatica) sono uscite imbattute. Labronici favoriti, nonostante le solite numerose e gravi defezioni: rispetto alla rosa a disposizione domenica scorsa nella sfortunata partita di Parma, non sono previste novità, né rientri. Sarà, ancora una volta, un ‘quindici’ dall’età media molto bassa. Come tutte le partite di questo fine settimana, anche Livorno Rugby – Vasari Arezzo sarà preceduta da un minuto di silenzio in omaggio a Rebecca Braglia, la giocatrice reggiana di appena 18 anni, dell’Amatori Parma, deceduta mercoledì a seguito di un fortuito incidente sul campo di Ravenna – un normalissimo placcaggio – in una partita della Coppa Italia Seven.
RIPRODUZIONE RISERVATA il Gazzettino di Livorno



leggi e diffondi ilgazzettinodilivorno.com