Domenica 12 agosto al via la 65^ edizione del Premio Rotonda




Domenica 12 agosto al via la 65^ edizione del Premio Rotonda
Ritorna, dall’11 al 26 agosto nella ormai storica sede della pinetina di Ardenza, il “Premio Rotonda – Premio Città di Livorno Mario Borgiotti”.
Questa tradizionale manifestazione legata alla pittura e alle arti visive è giunta quest’anno alla 65^ edizione.
Il nuovo soggetto organizzatore, “Calibiza Arte Nuova”, ha puntato al rilancio della manifestazione, giungendo alla chiusura delle iscrizioni con oltre 160 partecipanti, provenienti non solo da Livorno ma anche da altre città, come Milano, Firenze, Lucca.
Le opere proposte abbracciano varie tecniche artistiche, dalla pittura alla scultura, dall’acquerello alla fotografia.
Tra le novità di quest’anno, l’abolizione dei premi in denaro, nell’intento di creare un sano antagonismo artistico.
RIPRODUZIONE RISERVATA il Gazzettino di Livorno


Al vincitore andrà il “Premio Città di Livorno Mario Borgiotti”, una medaglia d’oro di importante valore di creazione orafa toscana, offerta dalla famiglia Borgiotti.
Sono inoltre previsti due premi, uno per la sezione “pittura tradizionale”, dedicato a Giovanni Fattori, e un altro per la sezione “pittura contemporanea”, dedicato ad Amedeo Modigliani. I premi consistono in due sculture realizzate dagli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Carrara.
I vincitori riceveranno anche una scultura in argento offerta dalla gioielleria che sponsorizza la manifestazione, e avranno l’opportunità di esporre le loro opere nelle sale della Biblioteca Labronica, ai Bottini dell’Olio.
Il premio tradizionalmente offerto dalla famiglia Luschi quest’anno consisterà nella stampa di tre cataloghi monografici, dedicati agli artisti prescelti per le tecniche acquerello, scultura e fotografia.
La rosa dei giurati è composta dall’esperto d’arte Carlo Pepi per il premio in onore di Modì, dal prof. Riccardo Carapelli per il premio in onore di Fattori, dal preside della sezione scultura dell’Accademia delle Belle Arti di Carrara, Francesco Cremoni, per la scultura, dal direttore del Museo d’Arte Medievale di Arezzo, Michele Loffredo, e dall’artista Maurizio Bini.
Ospite d’onore del Premio Rotonda, con le sue opere, il maestro di fama internazionale Luca Alinari.
Il 50% del ricavato delle vendite del catalogo sarà devoluto alla onlus Cure Palliative, che avrà uno stand all’interno della pinetina.
Alla serata inaugurale, sabato 11 agosto alle ore 21, è prevista la presenza della Banda Città di Livorno.
Domenica 19 agosto si terrà una estemporanea curata da Filippo Lotti.
Il programma prevede poi, per mercoledì 22 agosto (alle ore 21), la presentazione del libro per ragazzi “Ottovolante” di Gianluca Giunchiglia, medico all’istituto Stella Maris.
La premiazione del Rotonda 2018 si terrà sabato 25 agosto alle ore 21.

RIPRODUZIONE RISERVATA il Gazzettino di Livorno



leggi e diffondi ilgazzettinodilivorno.com