APPUNTAMENTI IN AGENDA A LIVORNO


APPUNTAMENTI IN AGENDA A LIVORNO

TUTTI GLI APPUNTAMENTI IN AGENDA A LIVORNO. A CURA DI FABIO GIORGI

Entro lunedì 12 febbraio possono essere presentate al Comune di Livorno le richieste per il voto domiciliare. Si tratta di un servizio rivolto agli elettori che non possono allontanarsi dalla propria dimora in quanto affetti da gravissime infermità o perché dipendenti in maniera continuativa da apparecchiature elettromedicali. Nella domanda, l’elettore deve dichiarare di voler esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimora, indicando il proprio indirizzo e possibilmente un recapito telefonico. Alla domanda devono essere allegate: una fotocopia del certificato elettorale; idonea certificazione sanitaria rilasciata dall’Asl di Livorno. Per il rilascio rivolgersi all’Unità Medicina Legale in via F. Venuti 56 (tel. 0586 223938), che sarà aperta al pubblico tutti i giorni dal lunedì al sabato, dalle ore 8.30 alle ore 12.30. Copia della carta d’identità in corso di validità. La consegna delle domande va fatta entro lunedì 12 febbraio all’Ufficio Elettorale del Comune di Livorno, in Piazza del Municipio 50 (palazzo anagrafe, primo piano), aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13, il martedì e il giovedì anche il pomeriggio dalle 15.30 alle 17.30.


La Comunità di Sant’Egidio insieme alla Comunità Ebraica e in collaborazione con la Diocesi, il Comune di Livorno e Istoreco, organizzano, per la giornata di martedì 23 gennaio, la tradizionale Marcia in memoria della deportazione degli Ebrei di Livorno con tappa ad una nuova Pietra d’Inciampo in omaggio a Matilde Beniacar, testimone coraggiosa degli orrori della Shoah. Questo il programma: Alle ore 10 si terrà una conferenza in via Montedoro (la strada a fianco della Camera di Commercio) con la partecipazione di Vittorio Mosseri (Comunità Ebraica di Livorno), di Catia Sonetti (Istoreco) che terrà la relazione introduttiva e la testimonianza di Alberta di Rosa con “Nel lager ho scelto il Bene”: ricordo di Matilde Beniacar. A seguire (ore 11) è previsto l’avvio della tradizionale Marcia in memoria della deportazione degli Ebrei di Livorno. Il corteo prevede un percorso per le vie della città partendo da piazza del Municipio fino a piazza Benamozegh con una sosta alla nuova stolpenstein, ovvero “le Pietre dìinciampo” realizzate dall’artista tedesco Gunter Demnig e collocate sui marciapiedi della città in ricordo delle vittime della Shoah. Quest’anno la pietra è stata collocata in via Cassuto in memoria di Matilde Beniacar, dove già nel 2013 fu installata una pietra dedicata a Perla Beniacar. Il corteo sarà in via Cassuto alle ore 11.30 per poi giungere alle 11.45 in piazza Benamozegh, davanti alla Sinagoga, dove si svolgerà la cerimonia finale con l’intervento del Rabbino Yair Didi. Accensione della Chanucchà, in ricordo delle vittime della Shoah.

A due mesi dalla sua inaugurazione il Cisternino di Città è ora in procinto di diventare, a tutti gli effetti, la casa dei giovani, delle idee e della partecipazione della città. Ciò avverrà attraverso il progetto “Cisternino per i Giovani e per il Bene Comune” , un percorso condiviso di laboratori di confronto che permetterà di valorizzare al massimo gli investimenti effettuati fino a questo momento e favorire l’utilizzo degli spazi presenti ai primi due piani della struttura. Il progetto è stato presentato questo lunedì 22 gennaio al Cisternino di Città dalla vicesindaco con delega alla partecipazione Stella Sorgente, alla presenza dell’assessore all’associazionismo Andrea Morini, del dirigente del settore Turismo, partecipazione e grandi eventi, Massimiliano Bendinelli e del responsabile Associazionismo, partecipazione, gestione Urban Center e Beni Comuni, Massimo Mannoni.

La Quinta Commissione consiliare permanente (Politiche Sociali) è stata convocata dal presidente Marco Galigani per le ore 9.30 di martedì 23 gennaio. La seduta si terrà in Sala Consiliare. Sarà ascoltata l’associazione Parkinsoniani Livorno.
Ultimi giorni per partecipare attivamente al percorso dìascolto nell’ambito del progetto Diversis Gentibus Una, volto alla costituzione del nuovo Polo Tecnologico di Livorno: il Comune di Livorno invita tutti i cittadini, le imprese e le associazioni a partecipare attivamente al percorso di ascolto che prenderà avvio giovedì 25 gennaio, in concomitanza con il convegno di lancio del progetto che si svolgerà al Cisternino di Città in orario 14.30 – 18.30. Il percorso di ascolto sarà finalizzato a coinvolgere – a livello regionale, nazionale e internazionale – tutti gli operatori potenzialmente interessati ad investire a Livorno e a raccogliere idee progettuali e d’investimento utili allo sviluppo del progetto. Al percorso d’ascolto potranno partecipare: soggetti economici (imprese, startup, investitori) interessati al progetto e a proporre idee di investimento produttivo; soggetti che svolgono attività di ricerca (università, centri di ricerca pubblici e privati), interessati a contribuire alla costruzione del nuovo Polo Tecnologico con idee e proposte concrete per il trasferimento tecnologico alle imprese; tutti coloro (organizzazioni pubbliche e private, singoli cittadini) che ritengono di poter offrire un contributo per il raggiungimento degli obiettivi del progetto.