La mossa a sorpresa di Conte per scongiurare la procedura d’infrazione dell’Ue

La mossa a sorpresa di Conte per scongiurare la procedura d’infrazione dell’Ue
Anticipare il ddl di assestamento del bilancio, portandolo già stasera a sorpresa in Consiglio dei ministri, per mettere nero su bianco le stime del governo nel confronto con l’Unione europea sulla procedura di infrazione. Moscovici: "Non perdiamo tempo"“Meglio andare rapidi sulla procedura all’Italia”
Una mossa studiata dal premier Giuseppe Conte e dal ministro dell’Economia, Giovanni Tria, nella partita con Bruxelles.
“Questa sera in Consiglio dei ministri abbiamo con il ministro Tria in animo di portare una bozza di aggiustamento e aggiornamento per certificare il monitoraggio positivo dei conti pubblici. E’ anche un ulteriore documento ufficiale da portare nelle sedi opportune per poter dimostrare che sono le nostre previsioni e stime ad avere il sopravvento su altre stime fatte da altri che non corrispondono ai reali flussi di cassa”.
Conte e Tria intendono mostrare alla Commissione Ue che l’Italia rispetterà i vincoli di bilancio, facendo segnare nel 2019 un deficit al 2,2-2,1% del Pil. Un obiettivo reso possibile, principalmente, dai risparmi che si sono creati nell’attuazione di reddito di cittadinanza e Quota 100, ma anche dal positivo andamento delle entrate.

RIPRODUZIONE RISERVATA il Gazzettino di Livorno
leggi e diffondi #ilgazzettinodilivorno.com il Gazzettino di Livorno punto com
Quotidiano indipendente

Diventa anche tu abbonato sostenitore di un quotidiano indipendente invia il tuo contributo sostenitore 25 Euro annue a:
Play sistem editoriale
Via mondolfi 262
57128 Livorno Italy
IBAN   IT62N 06915 13913 000 000 249380
Riceverai un simpatico gadget



Contatore utenti connessi