A Matera la polizia ha sospeso per sei mesi un’insegnante del posto 64enne.

A Matera la polizia ha sospeso per sei mesi un’insegnante del posto 64enne.
L’insegnante è accusata di maltrattamenti, aggravato dall´aver commesso il fatto in danno di minori.
Il maltrattamento psico-fisiche quotidiane, ricostruite dalla Squadra Mobile, consistevano nel gridare verso i piccoli qualsiasi rimprovero, colpendo ripetutamente con la bacchetta la cattedra al grido “ordine e disciplina”, strattonandoli, minacciandoli e posizionandoli con forza con la faccia contro il muro o con la testa sul banco, sferrando loro schiaffi.
Le ripetute condotte di violenza fisica e morale sono state riscontrate attraverso intercettazioni audio-video ambientali.
Comportamenti che avrebbero minato l´integrità psico-fisica di tutti i piccoli alunni, che anche quando si trovavano a casa istintivamente ponevano le mani di fronte al viso quando un genitore si avvicinava per dare una carezza o un bacio.
Livorno, articolo pubblicato il 14 Gennaio 2020
Bozza automatica 7
Bozza automatica 9

RIPRODUZIONE RISERVATA il Gazzettino di Livorno
leggi e diffondi #ilgazzettinodilivorno.com il Gazzettino di Livorno punto com
Quotidiano indipendente




Contatore utenti connessi