Papa Bergoglio compie 4 anni di pontificato

0
26782

Come Bergoglio sta rivoluzionando il Vaticano
Una delle cose più rivoluzionarie di questo Pontificato, che compie 4 anni, è molto piccola e riguarda il carattere stesso dell’uomo Jorge Mario Bergoglio, una persona molto indipendente e talvolta imprevedibile.È diventata proverbiale la sua sobrietà, testimoniata dalla rinuncia alle auto papali per servirsi di utilitarie e alle scarpe rosse da Papa per usare invece dei modesti scarponcini neri, pure consumati in effetti.
Ma ancora più singolare è il fatto che, arrivando a Roma per il Conclave, il cardinale di Buenos Aires si fosse portato appunto un solo paio di scarpe e nessun segretario. Sì, dall’Argentina, dove pure era circondato da persone fedeli e preparate, il nuovo Papa non si era portato nessun collaboratore. E quando le scarpe si sono rotte ha chiesto a uno di loro, di prendere l’altro paio che aveva a casa e di portargliele.
Grazie al lavoro del Consiglio dei 9 cardinali che lo aiuta nel governo della Chiesa Universale, Papa Francesco ha impresso una straordinaria accelerazione al processo di riforma della Curia e alla vigilia del suo primo anniversario di Pontificato ha firmato e pubblicato norme che rivoluzionano le finanze vaticane. Francesco ha così mantenuto fede a quanto promesso nella conferenza stampa sull’aereo che lo riportava a Roma da Rio de Janeiro, quando aveva detto che se anche avesse voluto affrontare gli aspetti economici e finanziari della Santa Sede il prossimo anno, “le cose che sapete sono accadute” lo hanno indotto a procedere subito.
In buona sostanza, Papa Francesco è riuscito in 4 anni a ribaltare la situazione di grave sofferenza nella quale la Chiesa Cattolica era piombata nei giorni dello scandalo Vatileaks seguiti all’annus horribilis delle rivelazioni sugli abusi dei preti pedofili, il 2010. Mali della Chiesa denunciati da Joseph Ratzinger già prima dell’elezione del 2005: “Quanta sporcizia nella Chiesa!”, lamentò nella meditazione scritta per l’ultima “Via Crucis” di Giovanni Paolo II, il grande Papa polacco elevato agli altari da Ratzinger il primo maggio 2011, e canonizzato da Bergoglio il 27 aprile 2014, evento simbolo di una primavera della fede preparata nei primi due pontificati di questo nuovo millennio e che sembra ora fiorire.