Tre auto griffate Maranello Corse al via del Rally di Reggello

0
44

Forex Ebook Gratis

sottotitolo titolo titolo titolo titolo titolo titolo sottotitolo titolo titolo titolo titolo


Scuderia Maranello Corse
Tre auto griffate Maranello Corse al via del Rally di Reggello
La gara valida per la Coppa Italia Zona 3 vedrà ai nastri di partenza il pisano Carlo Alberto Senigagliesi ed il livornese Giacomo Morganti – alla prima uscita stagionale (Peugeot 208 – R5), subito a caccia di un risultato di rilievo – ed i lucchesi Luca Pierotti-Manuela Milli (Peugeot 207 – S2000), a loro volta tra i protagonisti più attesi. Entrambe gli equipaggi correranno su vetture preparate dalla lucchese MM Motorsport. Il rally storico avrà tra i suoi partecipanti il veterano bolognese Paolo Arbizzani, in gara con il modenese Daniele Benedetti su un’Opel Kadett.
Operazione alta classifica: è con quest’obiettivo che i due equipaggi schierati da Maranello Corse al Rally Città di Reggello affronteranno questa seconda prova della Coppa Italia Zona 3 (Toscana e Sardegna). Carlo Alberto Sinigagliesi e Giacomo Morganti (in azione nella foto d’archivio di Vittorio Fabbruzzo) inizieranno proprio sugli asfalti fiorentini la loro stagione, e lo faranno subito con spirito battagliero. Il 36enne pilota di Pomarance ed il 41enne navigatore di Livorno, in gara con una Peugeot 208 di MM Motorsport, dovranno inevitabilmente riattivare gli automatismi sopiti durante la lunga sosta invernale. Ciononostante, Sinigagliesi e Morganti vorranno anche dire la loro nella bagarre per le posizioni di vertice: “Vogliamo fare bene – conferma il pilota -, se ci sarà l’occasione non ci tireremo indietro e proveremo l’affondo. Il percorso è stato modificato rispetto allo scorso anno e le prove sono in generale più veloci e sempre molto stimolanti. Sarà un Reggello impegnativo, da prendere con le molle nel caso dovesse piovere”. L’equipaggio ha già vinto il Reggello nel 2014 e 2016, il tris non è chimera ma, considerando anche la possibile presenza di vetture di classe WRC, in quest’occasione sarà un successo essere tra i protagonisti della due giorni fiorentina.
Tra i big del Reggello 2018 sono attesi anche i lucchesi Luca Pierotti e Manuela Milli. I due hanno iniziato il loro 2018 alla grande, cogliendo un brillante ‘quasi podio’ al Rally della Valdinievole, alla prima gara su una vettura a trazione integrale. I due si riproporranno sulla Peugeot 207 di classe S2000 (sempre preparata dalla conterranea MM Motorsport) usata ad inizio maggio; auto performante ed in grado di garantire ancora prestazioni sontuose a chi ne sappia trarre il meglio, come ha subito fatto l’avvocato sulle strade pistoiesi, ma certamente non così competitiva da permettere a Pierotti e Milli di puntare alla vetta. Per loro, dunque, un piazzamento tra i migliori dieci costituisce un obiettivo alla portata del talentuoso equipaggio lucchese.
Il rally fiorentino prevede anche la competizione riservata alle auto storiche (iscritto nel calendario del Trofeo Rally Zona). A questa gara prenderanno parte anche il 70enne bolognese Paolo Arbizzani ed il navigatore modenese Daniele Bendetti. I due tornano a condividere la Opel Kadett con la quale hanno corso il Colline di Romagna, due mesi fa; il veterano emiliano punterà ad incrementare il feeling con la vettura, sulla quale ha corso per la prima volta in aprile, cercando di migliorare le proprie prestazioni prova dopo prova.
Il Rally di Reggello scatterà a Cascia alle 17.15 (orario di partenza della prima vettura storica; la gara moderna inizierà alle 18) di sabato 9 giugno, per disputare tre prove speciale, prima di entrare nel riordino notturno. Domenica mattina, le ostilità ripartiranno alle 7.15 (le 8 per le vetture moderne), mentre l’arrivo è previsto a Reggello alle 16.31 (alle 17.16 la bandiera a scacchi del moderno) dopo 316 km di gara, 82 dei quali cronometrati (9 le prove speciali in programma).
RIPRODUZIONE RISERVATA il Gazzettino di Livorno



leggi e diffondi ilgazzettinodilivorno.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here