Serie B quarta Giornata Frosinone,Perugia e Carpi in testa Vince l’Empoli

0
974


Frosinone e Perugia raggiungono il Carpi in testa
3 a 0 del Perugia sul Parma, il Frosinone ne fa sempre 3 ma ne subisce, e poco importa, 2 contro il Bari. Grazie a questi risultati le squadre di Giunti e Longo raggiungono il Carpi in vetta alla classifica, e tengono a distanza l’Empoli, 3 a 0 sull’Ascoli. Il Palermo non va oltre l’1 a 1 a Foggia e viene affiancato dal Novara che nel finale la spunta sul Cittadella. Come già accaduto una settimana fa il Pescara si fa rimontare, questa volta all’Arechi di Salerno, 2 a 2, mentre la Virtus Entella coglie la prima vittoria stagionale sulla Ternana: 3 a 1. Unico 0 a 0 del sabato quello fra Brescia e Pro Vercelli che guadagna il primo punto in classifica. 28 i gol segnati

Cremonese-Carpi 1-1.
Un punto a testa per Cremonese e Carpi. Allo ‘Zini’ finisce 1-1, con gli emiliani che trovano il primo pareggio dopo tre vittorie. Sono i padroni di casa a sbloccare subito il risultato con Brighenti, a segno dopo appena 50 secondi. Replicano gli ospiti con Mbakogu che al 34′ batte Ujkani di pallonetto. Il match si mantiene divertente, nella ripresa il palo di Paulinho e la traversa di Concas, con deviazione complice di Ukjani, pareggiano anche il conto dei pali. Nell’emozionante finale, i grigiorossi ci provano fino all’ultimo ma non riescono a trovare il gol-vittoria. La squadra di Calabro sale a 10 punti, mantiene il primo posto ma si fa agganciare in vetta da Perugia e Frosinone, gli uomini di Tesser raggiungono quota 7.

Perugia-Parma 3-0.
Il Perugia ha battuto per 3-0 il Parma e si porta al comando della classifica con 10 punti alla pari di Frosinone e Carpi. Per i ducali, invece, secondo ko consecutivo e i punti restano così 6. Partita senza storia, la squadra di Giunti è più propositiva in attacco e passa in vantaggio nel primo tempo al 18′ con Han, lesto ad appoggiare la palla in rete dopo una traversa di Buonaiuto. Parma in difficoltà e che subisce il raddoppio al 51′ con un gol capolavoro di Buonaiuto, che supera Scaglia in velocità e di destro dal limite che non lascia scampo a Frattali. Al 67′ il terzo gol dei padroni di casa ancora con lo scatenato Bonaiuto al termine di una travolgente azione di contropiede.
Frosinone-Bari 3-2.
Il Frosinone supera per 3-2 il Bari al termine di una partita ricchissima di gol ed emozioni. Un risultato che consente alla compagine ciociara di tenere il passo di Carpi e Perugia in testa alla classifica, mentre condanna i pugliesi a rimanere in zona playout. Primo tempo scoppiettante: Frosinone in vantaggio con un’autorete di Cassani dopo appena 5′. Pareggio e rimonta biancorossa con due gol di Improta al 15′ con un destro su assist di Floro Flores e al 29′ su calcio di rigore per fallo di Bardi su Tello. Alla mezzora, però, Ciofani firma il 2-2 in mista complice una papera clamorosa di Micai. Nella ripresa il Frosinone trova poi il gol della vittoria al 71′ con Sammarco al termine di un batti e ribatti in area ma con il portiere ospite ancora colpevole.

Salernitana-Pescara 2-2
Gol, emozioni e un finale thriller nel 2-2 fra Salernitana e Pescara. La compagine campana riesce nell’impresa di rimontare un doppio svantaggio contro la compagine abruzzese di Zeman. Primo tempo di tutto di marca ospite, con tante occasioni e un ritmo elevato. Pescara in vantaggio al 25′ con un gol di Capone su assist dalla destra di Zampano. Nella ripresa succede di tutto, con la Salernitana che sfiora il pareggio con un palo di Perrotta ma che al 72′ si trova sotto di due gol visto che gli ospiti raddoppiano con il solito Pettinari su assist di Brugman. La squadra di casa però non ci sta e nel finale rimonta: al 78′ accorcia le distanze Sprocati con un perfetto tiro di destro alle spalle di Pigliacelli. In pieno recupero è Minala a firmare il gol del 2-2 con tocco da sotto misura su punizione dalla sinistra di Vitale.

Novara-Cittadella 1-0
Il Novara supera di misura il Cittadella. Al Piola i piemontesi si impongono per 1-0 e salgono così a 6 punti in classifica. Veneti sconfitti a Novara dopo oltre dodici anni e fermi a quota 4. Dopo un primo tempo equilibrato e senza grosse emozioni, nella ripresa il Novara accelera ma trova il gol vittoria solo al 94′ con una zampata di destro di Di Mariano. Una autentica beffa per i veneti a cui manca il risultato ma non la prestazione, a lunghi tratti infatti gli ospiti sono stati superiori alla compagine di casa.
Empoli-Ascoli 3-0.
L’Empoli cala il tris e resta nella scia delle prime. I toscani di Vivarini superano 3-0 l’Ascoli e si portano a -2 dal terzetto di testa Perugia-Frosinone-Carpi. Al ‘Castellani’ è sostanzialmente una gara senza storia. Il vantaggio è siglato da Donnarumma al 37′, servito dal cross di Pasqual. Nella ripresa il raddoppio di Caputo su assist di Untersee (49′), quindi scrive il suo nome sul tabellino anche Ninkovic a cinque minuti dalla fine con un’azione personale. Secondo ko consecutivo e terzo complessivo per i marchigiani di Fiorin che restano fermi ad un punto.

Foggia-Palermo 1-1.
Risultato che scontenta entrambe le squadra: i ragazzi di Stroppa devono rimandare l’appuntamento con il primo successo stagionale mentre per la formazione siciliana al terzo pareggio consecutivo inizia a perdere terreno dalla vetta della classifica. Meglio il Foggia nel primo tempo, i pugliesi si portano in vantaggio meritatamente al 42′ con la rete firmata da Nicastro su cross di Rubin. Da segnalare anche due grandi occasioni per la formazione di casa sempre con Mazzeo, il primo tiro largo di poco e il secondo sulla traversa. Per il Palermo l’azione più pericolosa è un sinistro di Coronado parato da Guarna. Nella ripresa i rosanero si riversano nella metà campo pugliese e dopo aver sfiorato più volte il pareggio, lo trovano meritatamente all’80’ con un destro del neo entrato Muravski dal limite su assist di Gnahorè.

Brescia-Pro Vercelli 0-0. Brescia e Pro Vercelli si dividono la posta. Al ‘Rigamonti’ finisce 0-0, risultato che rispecchia sostanzialmente quanto visto in campo anche se i padroni di casa si fanno preferire nella seconda frazione di gioco.
Virtus Entella-Ternana 3-1. Primo successo in campionato per la Virtus Entella.
I liguri si portano avanti al 3′ con Eramo che innescato da Luppi supera Plizzari e deposita in rete. Il pareggio provvisorio della squadra ospite è firmato di testa da Montalto al 29′, su cross di Angiulli. Nella ripresa, Entella di nuovo avanti con un sinistro al volo di Luppi (55′). A firmare il tris è l’autorete di Gasparetto che devia nella propria porta un cross di Luppi (60′). La formazione di Castorina respira e sale a 4 punti, la Ternana resta ferma a 5.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here