Piazza Grande, Giovane tunisino, irregolare, viene spinto distrugge vetrata di un bar


Ennesimo grave episodio in piazza Grande, all’altezza della galleria del cinema. Giovane tunisino, irregolare, viene spinto da un rivale e distrugge la vetrata di un notissimo bar. Situazione intollerabile, in una zona della città ben poco sicura.

È la quinta volta che accade negli ultimi mesi: la vetrata – spessa ben sei millimetri – di un notissimo bar di piazza Grande è andata in frantumi, per colpa di persone indisciplinate. Il proprietario si lamenta per i mille euro di danni e soprattuto per il fatto di aver dovuto dormire (o meglio far da guardia durante la notte) dentro al locale. Il problema vero è la sicurezza di piazza Grande e della galleria del cinema. Dovrebbe essere il salotto della città e invece è diventata terra di nessuno. Nonostante gli appelli a sindaco e prefetto, a polizia e vigili urbani, la situazione continua a non cambiare. Davanti al bar e davanti al notissimo fast food a fianco, c’è davvero di tutto: gente che urina per terra, che si fa spinelli, che si buca. L’ennesimo grave episodio si è registrato negli ultimi giorni. Due giovani stranieri stavano litigando in modo animato. Uno dei due è volato dentro la vetrina. La polizia è arrivata in un attimo e lo ha portato via. Il giovane ha detto che era stato l’altro a spingerlo contro la vetrina. Fatto sta che ha sfondato la vetrata provocando ingenti danni. Il proprietario del bar, anzichè dormire, ha fatto la guardia per controllare che nessuno entrasse e depredasse il locale. Il fermato è uno straniero: un tunisino, minorenne, irregolare. A quanto risulta era assai poco lucido al momento in cui la polizia l’ha portato via. FABIO GIORGI