Livorno rivoluziona la sua illuminazione urbana in chiave “smart”

Livorno rivoluziona la sua illuminazione urbana in chiave “smart” Si terrà lunedì 18 marzo al Cisternino di Città il workshop organizzato da Comune di Livorno e ENEA per raccontare il progetto di riqualificazione Smart dell’illuminazione pubblica cittadina. Il progetto innovativo prevede l’installazione di smart services sui pali dell’illuminazione e i semafori stradali grazie ai quali saranno raccolte in tempo reale dati urbani su presenza e flussi di persone e veicoli, con conseguente autoregolazione in ottica di risparmio energetico e ottimizzazione della circolazione. Grazie al nuovo Servizio Integrato Pubblica Illuminazione Smart (SIPIS) saranno sostituite le lampade di 16mila punti luce con nuovi led a basso consumo, collegati a dispositivi di rilevazione in grado di ridurre o aumentare l’illuminazione in relazione alla presenza di persone o veicoli nel proprio raggio d’azione. Il SIPIS prevede anche novità sul fronte dei semafori, che saranno dotati di sensori in grado di registrare l’intensità del traffico e programmare tempi di regolazione intelligente in grado di ridurre i tempi di sosta e rendere più fluida la circolazione. “Siamo molto fieri di questo progetto grazie al quale abbatteremo del 50% il consumo energetico della nostra illuminazione pubblica, assicurando un servizio persino più efficace in termini di sicurezza e decoro. Il mio pensiero va a riguardo a quei coraggiosi ragazzi di Fridays for future che domani saranno in piazza per invitare le istituzioni a darsi una mossa nel contrasto ai cambiamenti climatici. Noi, come Città di Livorno, lo stiamo già facendo e continueremo a credere che la strada dell’innovazione e della conversione a smart city, sia l’unica percorribile per raggiungere l’obiettivo della sostenibilità ambientale” così Filippo Nogarin, sindaco di Livorno, a commento. Il Comune di Livorno ha raggiunto le migliori condizioni di affidamento per il SIPIS grazie ad un’altra novità che rende unico questo progetto: il primo utilizzo in Italia dello strumento amministrativo del “dialogo competitivo”. Questa modalità di confronto con gli operatori economici interessati all’affidamento ha infatti consentito il massimo livello di conciliazione tra l’esperienza e la capacità innovativa del mondo imprenditoriale e la rispondenza ai bisogni dell’amministrazione comunale di realizzare un servizio pubblico complesso dal grande potenziale di lungo periodo. “Invito le imprese e le amministrazioni pubbliche interessate all’innovazione in chiave di sostenibilità ambientale e sociale a prendere parte al workshop di lunedì – conclude il Sindaco -. Sarà per l’occasione con noi anche il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Mattia Fantinati, una presenza che rende testimonianza dell’attenzione che lo stesso Governo pone alla capacità della Città di Livorno di essere un esempio di come innovare in chiave pubblica a livello amministrativo e infrastrutturale”. Il progetto SIPIS è parte del percorso ES-PA (Energia e Sostenibilità per la Pubblica Amministrazione) promosso da ENEA e rende Livorno il primo laboratorio urbano di applicazione di un processo integrato di rigenerazione in chiave smart city. Il workshop di lunedì 18 marzo sarà l’occasione per condividere soluzioni tecnologiche e percorsi amministrativi innovativi per una gestione smart di città e territori. RIPRODUZIONE RISERVATA il Gazzettino di Livorno leggi e diffondi #ilgazzettinodilivorno.com il Gazzettino di Livorno punto com Quotidiano indipendente Diventa anche tu abbonato sostenitore di un quotidiano indipendente invia il tuo contributo sostenitore 25 Euro annue a play sistem editoriale via mondolfi 262 57128 Livorno Italy IBAN   IT62N 06915 13913 000 000 249380 riceverai un simpatico gadget