Benevento-Carpi la finale

0
667

Il Perugia recupera ma non basta, Benevento in finale 1 a 1 il risultato finale, con i sanniti che conquistano una storica finale. I gol all’82’ di Puscas, al 91′ il pareggio di Nicastro
Sarà il Benevento a sfidare il Carpi nella finale dei playoff della Serie B
l’andata si giocherà al Cabassi domenica sera, gara che verrà replicata giovedì sera al Vigorito. Risulta decisivo il gol di Chibsah nella semifinale di andata, vittoria alla quale i grifoni non sono stati in grado di rispondere questa sera al Curi. 1-1 il risultato finale di fronte a 18mila spettatori, di cui 1500 provenienti dalla Campania. Parte bene il Benevento che va vicino al vantaggio prima con Lopez, quindi con Eramo e infine con Lucioni la cui conclusione va di poco fuori. Finalmente alla mezzora si fa vedere il Perugia con una punizione di Di Chiara che impegna Cragno. Nella ripresa è invece il Perugia a fare la partita e a costringere il Benevento nella propria metà campo. Importanti le due occasioni di Nicastro, nella prima è Lucioni a salvare la porta, nella seconda invece la palla sfiora la traversa. A questo punto arriva il vantaggio del Benevento al 36′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo di Viola girato in porta da Camporese con Brignoli che para d’istinto, ma che nulla può sulla ribattuta di Puscas. Il pareggio del Perugia arriva in pieno recupero con Nicastro che ribadisce in gol una respinta di Cragno. La gara si chiude con la festa del Benevento, che domenica e giovedì sarà chiamato a un appuntamento con la storia.

Gli emiliani si difendono bene nel primo tempo ma proprio nel recupero della prima frazione devono fare i conti con l’espulsione di Struna per doppia ammonizione. I biancorossi però non si abbattono e rischiano di passare in vantaggio con Mbakogu che centra il palo solo davanti a Bardi a metà ripresa. Il finale è incandescente, Castori viene allontanato per proteste e poco dopo viene espulso anche Gagliolo. Quando ormai il Frosinone sembra avere in pugno la qualificazione grazie al vantaggio dettato dalla classifica, all’86’ arriva la svolta: Letizia fulmina Bardi con un gran destro su punizione dai 25 metri e regala al Carpi una finale quasi insperata. Al triplice fischio finale, grande festa fra gli ospiti mentre i giocatori del Frosinone delusi vanno a salutare i tifosi sotto la curva.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here